LA CUCINA VINTAGE INDUSTRIALE

La scelta dello stile della cucina rispecchia un po’ anche il carattere e la personalità degli abitanti della casa. Uno tra gli stili molto di moda negli ultimi tempi è quello che si ispira al design industriale, che si caratterizza per l’accostamento di materiali diversi fra loro come il legno ed il ferro.
Questa corrente nasce e si sviluppa maggiormente in America nei primi del ‘900 e consiste nel arredare vecchi spazi, come ad esempio laboratori, in magnifici loft open space dai toni industriali e puramente minimal. Nata più per esigenze di risparmio e di comodità che di stile, con il passare del tempo le tendenze hanno influenzato molto questa corrente, ma sicuramente gli elementi costanti rimangono l’utilizzo del ferro battuto e del legno. Una magnifica contrapposizione di materiali che si unisce in una idilliaca armonia, uno stile che attinge ai toni freddi dell’industria e che conferisce alla cucina industriale un’aria vissuta ma allo stesso tempo familiare.
Ma come personalizzare la propria cucina vintage industriale?
Le possibilità sono molteplici. L’industrial style riprende i canoni sobri e un po’ urban, predilige mattoni a vista, un must per le cucine industriali, al posto delle solite piastrelle a parete. A chi non piace l’idea del mattone, può giocare con materiali e colori, come ad esempio l’inserimento di un parquet a listoni in legno invecchiato scuro che dà profondità alla stanza e dona l’effetto vissuto desiderato. Un elemento che può conferire carattere e particolarità alla cucina è sicuramente l’inserimento di un tavolo da “lavoro” con funzione da tavolo da pranzo, grande, rustico e minimale, con gambe in ferro, arricchito da un piano in rovere antico ed affiancato da sgabelli, anch’essi in legno e ferro.
Nel nostro esempio di cucina industriale, vi proponiamo un top e una base in legno di patina, fattore di continuità visiva, rifiniti tramite una struttura in ferro. Il piano cottura e la vasca sono grandi e in acciaio, ottima scelta per chi voglia unire comodità e bellezza.
Per rendere l’ambiente meno freddo ma più familiare ed accogliente, un consiglio può essere quello di inserire fiori e piante, le quali daranno colore e carattere all’ ambiente. Ma ci sono anche molte altre varianti, come ad esempio, l’introduzione di lampade colorate, scaffali, grandi orologi, pensili o oggetti multiuso da posizionare su mensole e ripiani, dai colori sgargianti quasi fossero gli attrezzi di una fabbrica, che creano uno stile eclettico tra rustico, moderno e confortevole.
Non preoccupatevi se non possedete un grande spazio, una cucina industriale può essere adattata anche ad uno spazio ridotto e riuscirà in ogni caso a comunicare quel senso di cucina lineare, elegante, sobria, semplice ma non banale.

Richiedi informazioni